Business Plan per Ecommerce

Come realizzare un business plan per un ecommerce

In questa guida ti spiegheremo come realizzare un business plan per ecommerce, dunque quel documento necessario per poter stimare i guadagni, i costi e altri elementi chiave della tua prossima attività.

Da quando il web ha aperto le sue porte, il commercio elettronico è diventato immediatamente una delle opzioni più remunerative su piazza, però va fatta una premessa: senza un piano preciso e certosino, qualsiasi attività rischia di fallire senza via di scampo. Questo documento, difatti, ti permetterà di pianificare ogni dettaglio della tua strategia.

I passi per il business plan per un ecommerce

Ora che pensi di aver trovato l’idea perfetta per generare un guadagno, devi scrivere un business plan per il tuo negozio elettronico. È uno step che ti servirà per pianificare aspetti quali le tempistiche, la gestione del budget e il mercato di riferimento.

E non dimenticarti che, senza un piano di questo tipo, molto difficilmente troverai degli investitori interessati. In primo luogo noi ti consigliamo di rivolgerti al tuo commercialista di fiducia: un passaggio chiave per muoverti fra le varie pratiche burocratiche.

Fatto ciò, all’inizio del piano dovresti sempre scrivere un breve riassunto del contenuto, inserendo anche i dati della tua attività: si parla ad esempio della forma giuridica, del settore operativo e della sede legale.

Per scrivere la presentazione puoi sfruttare la tecnica dell’Elevator Pitch: in pratica, in 60 secondi di lettura dovresti riuscire a spiegare in modo chiaro ed esaustivo il piano e gli obiettivi della tua attività.

Se hai intenzione di usare il documento per cercare finanziatori, poco dopo la presentazione dovresti elencare anche le competenze proprie di chi lavora in quel progetto, come quelle di marketing e le capacità tecniche. Poi arrivano due momenti fondamentali, ovvero l’analisi del tuo pubblico di riferimento e lo studio del mercato e dei tuoi competitor diretti.

Per quanto riguarda il target, dovresti individuare con precisione la nicchia che vuoi colpire con i tuoi prodotti o servizi. Il consiglio è di definirne le caratteristiche e di tracciare un profilo completo di chi potrebbe essere interessato a ciò che offri.

Non è un compito facile, e l’analisi del mercato e dei concorrenti è altrettanto complessa: ad esempio, in base ad una certa difficoltà competitiva, potresti pensare ad una strategia di pricing più aggressiva. In alternativa, potresti puntare su prodotti più completi e dunque più costosi, facendo leva sul lusso e sulla differenziazione.

Chiaramente dovrai definire le strategie di marketing e i canali che utilizzerai, insieme ad altri elementi come i già citati costi che affronterai in ognuna di queste fasi. Non scordarti poi dell’importanza dell’organizzazione della società: dal personale agli stipendi, passando per i progetti di sviluppo e ovviamente per il sistema di consegna dei prodotti.

In seguito dovrai investire molte energie sulla creazione di un piano finanziario: ovvero quella sezione del business plan per un ecommerce che ti consentirà di puntare ai finanziamenti. Si parla di aspetti come le previsioni di fatturato, il cash flow sul medio e sul lungo periodo e il capitale necessario per avviare l’attività. Si chiude con l’analisi dei rischi, fondamentale per un documento concreto e oggettivo.

Acquistalo pronto

Come hai potuto vedere, realizzare un business plan per un ecommerce non è affatto agevole. Noi disponiamo di un business plan già pronto e pre-caricato sul nostro software. Con una spesa davvero irrisoria per ciò che ottieni, potrai avvantaggiarti da subito rispetto alla concorrenza.